Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine – Chistmas edition!

Recensione: “Tutto ciò che sappiamo dell’amore”, Colleen Hoover.

2 commenti

ImmagineTitolo: Tutto ciò che sappiamo dell’amore
Titolo originale: Slammed
Autore: Colleen Hoover
Editore: Rizzoli
Pagine: 337 (edizione rilegata)
Anno: 2013

Giudizio: 5/5

Sinossi
Lake arriva in Michigan dopo la morte del padre, rassegnata ad affrontare un nuovo, faticoso inizio. La risalita appare all’improvviso dolce grazie a Will, il vicino di casa, a sua volta costretto dalla vita a crescere in fretta. L’intesa è immediata, ma il primo giorno nella nuova scuola Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will è uno dei suoi professori – giovanissimo, ma dall’altra parte della barricata. Altrettanto impossibile allontanarsi, dimenticarsi, rinunciare: e così Lake e Will si parlano attraverso la poesia, anzi, le poesie, in pubblico ma in segreto, servendosi di uno slam – una gara di versi – per dirsi tutto ciò che devono e vogliono dirsi. Alla fine è qualcosa di molto semplice, di essenziale: tutto ciò che sappiamo dell’amore è che l’amore è tutto, come ha scritto Emily Dickinson a nome di tutti noi.

A mia discolpa c’è da dire non sono poi così tante pagine, leggerlo in un giorno intero non è stata una maratona contro il tempo quanto piuttosto contro il mio impellente bisogno di sapere cosa sarebbe successo. Se mai fosse successo qualcosa.
E qualcosa succede, puntualmente, senza grossi colpi di scena in chiusura dei capitoli e senza eccessivi scalpori; gli avvenimenti si inseguono con leggerezza e s’intrecciano tra loro dando vita ad un mosaico che, complessivamente, verso la fine del libro ti toglie il fiato e viene delicatamente anticipato dalle citazioni dei The Avett Brothers (una scoperta musicale intrigante quasi quanto il libro cui si accompagna).
Da qualche mese ormai sono scesa a patti con la mia passione – squisitamente femminile – per i drammi da amore impossibile, ma devo ammettere che la cosa tra Will e Lake è tutt’altro che banale e scontata. Okay, forse i continui tira e molla, i baci e poi le litigate che seguono (“perché non possiamo stare assieme, io e te”) sono un po’ un cliché del genere, ma c’è da dire che il contesto in cui si inquadrano è di una dolcezza – al principio, poi diventa addirittura crudele all’interno della cornice del passato di entrambi i protagonisti – tale che perdonare l’autrice è un gesto spontaneo, automatico. Dovuto, perché la verità è che ogni accenno al dramma viene sapientemente stemperato dalla quotidianità dei due ragazzi, dalle vicissitudini dei fratellini, dal loro passato e, successivamente, dal loro futuro incerto.

Tutto ciò che sappiamo dell’amore è un libro fresco, da scoprire, che forse si chiude in maniera un po’ precipitosa ma che sa rubare qualche lacrima di commozione al punto giusto e ci tuffa in un mondo dove, sotto una superficie permeata di dolore, si nasconde il bagliore tremulo di una felicità pronta a divampare.

Punteggio massimo e un considerevole numero di cleenex sacrificati ieri notte.

Annunci

Autore: Chiaraleggetroppo

Venti +5, mi divido tra Trieste e Forlì. Leggo libri, guardo film, penso troppo. L’amore della mia vita ha quattro zampe, il pelo nero e si chiama Kora. #SonoFattaPeggioDiMale

2 thoughts on “Recensione: “Tutto ciò che sappiamo dell’amore”, Colleen Hoover.

  1. Ormai sai quanto siano importanti per me i tuoi consigli sui libri da leggere visto che abbiamo beno o male gli stessi gusti.
    Dopo che mi hai consigliato “Colpa delle stelle” mi sono appassionata a questo genere di drammi d’amore impossibile e dopo che mi hai proposto questo libro non ho resistito alla tentazione di leggerlo.
    La tua recensione la trovo molto simile al mio pensiero, quindi non mi resta che dire grazie per avermelo consigliato.
    (Continuerò a leggere le tue recensioni e le prenderò come nuove letture da aggiungere in wishlist)
    Con tanto affetto,
    Federica.

  2. Pingback: #1 Sunday bumbling | Chiaraleggetroppo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...