Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine – Chistmas edition!


1 Commento

Recensione: “La straniera”, Diana Gabaldon.

Avete presente quando aspettate di mettere le mani su un libro con così tanta impazienza da sentirvi male? A me è successo per La Straniera, primo volume di una infinita trilogia che ha visto la luce ormai dieci anni fa. Ho iniziato a leggere questo romanzo dopo aver deciso di rinunciare a dare un esame, sostanzialmente in cerca di una via di fuga e di una compagnia durante le troppe ore di treno che mi avrebbero riportata a casa e devo dire che poche volte, nella mia vita di lettrice, mi sono sentita così tradita dalle mie (altissime) aspettative. Ma senza anticiparvi altro, vi lascio alla recensione e torno a spostare in maniera compulsiva utensili da cucina e fotografie, cercando di rendere questa nuova casa un po’ più mia. Buon inizio settimana!

Titolo: La Straniera
Titolo originale: Outlander
Autore: Diana Gabaldon
Editore: TEA
Pagine: 838
Anno: 2004

Giudizio: 2/5

Sinossi
È il 1945. La seconda guerra mondiale finalmente è terminata, e Claire Randall, un’infermiera militare inglese, si riunisce al marito, dopo sette anni di lontananza, in una sorta di seconda luna di miele nelle Highlands scozzesi. Ma durante una passeggiata solitaria, visitando un antico circolo di pietre, la giovane donna si ritrova improvvisamente catapultata in un’altra epoca, in una Scozia settecentesca, dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra clan. Nelle Highlands più selvagge e desolate, tra streghe e inquisitori, intrighi e passioni, Claire dovrà affrontare un susseguirsi di vicende che metteranno a rischio non soltanto la sua vita ma anche il suo cuore: l’incontro con un giovane e carismatico cavaliere scozzese la costringerà a una scelta radicale, tra due uomini e… due destini. Continua a leggere