Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine – Chistmas edition!

#21 Teaser Tue— thursday!

Lascia un commento

CI SIAMO! Il momento è giunto e finalmente pure io posso godermi quello spettacolo annunciato che è Trevor. No, non sto delirando. Molto più semplicemente, ho finalmente preso in mano Manuale della perfetta adultera, di Ella M. Endif, e sto sprizzando arcobaleni da tutti i pori. Il teaser di oggi, spoiler free, arriva proprio dalle pagine di questo delizioso libricino che, davvero, se non avete ancora letto, FATELO SUBITO

Quando lo scaccia-guai tintinnò, si affrettò a chiudere il libro di cui stava sbirciando la sinossi e, in bilico su un piede, tentò di sistemarlo sullo scaffale della Narrativa.
Esultò perché, oltre a quello che aveva in mano, ne restavano solo altri due da riporre, e già immaginava il commento di Bess per la sua rapidità, nonostante dovesse riconoscere che l’amica, a fare ritorno in negozio, era stata veloce tanto quanto lei nello svuotare gli scatoloni.
“Sono subito da lei!” urlò in tono scherzoso.
“Lo dico sempre io, che un buon libro può offrire inattese e decisamente piacevoli prospettive.”
Ryan strabuzzò gli occhi.
Quella non era la voce di Bess.
E nemmeno di una donna.
La presa sul volume si fece improvvisamente molle e il libro le sfuggì di mano, piombando sul pavimento con un tonfo secco, insieme agli altri due che aveva incastrato sotto il braccio. Ondeggiò sulla scaletta ma, miracolosamente, riuscì a mantenere l’equilibrio. Inclinò il capo verso il basso giusto in tempo per vedere la chioma scura di uno sconosciuto entrare nella sua visuale.
Con un movimento pigro, si stava abbassando a raccogliere i libri caduti sul pavimento. Li voltò, uno ad uno, dal lato delle copertine e ne lesse i titoli ad alta voce.
Lezioni di piano… beh, credo che il film resti insuperabile. La gang dei sogni… letteratura straniera, questo non l’ho letto. Guarda, guarda… Manuale della perfetta adultera, questo qui è interessante. Tuttavia, temo che la sezione in cui vada inserito non sia la Narrativa: è chiaramente un testo da Didattica.” commentò divertito, la voce bassa, indolente. Strascicava le esse con eleganza, in modo sottile, come distaccandole dal resto della parola.
Con fluidità si rialzò.
Ryan si affrettò a far scivolare le mani sui fianchi, nel tentativo di abbassare la gonna sulle cosce.
Fu un attimo.
Lo vide irrigidirsi, prendere un respiro profondo.
Poi un altro.
Stava per chiedergli se si sentisse male, quando con uno scatto secco il viso di lui si sollevò verso l’alto, verso di lei.
Deglutì, paralizzata. E la gola iniziò a dolerle, tanto si era seccata.
Per l’istante in cui lui tenne gli occhi chiusi Ryan sperò di potersi dissolvere come per magia, ma sapeva quanto acute e penetranti fossero quelle iridi di cui, si sorprese, conosceva già la tonalità. Ne ricordava con lucida chiarezza ogni sfumatura, nonostante non l’avesse registrato a livello conscio.
Quando le palpebre dell’uomo di sollevarono come a rallentatore, smise completamente di respirare.
E, in una frazione di secondo, si ritrovò, per la seconda volta, a fissare il grigio più torbido ed intenso che avesse mai visto in tutta la sua vita.

Diapositiva della sottoscritta durante la lettura di questa scena.

Annunci

Autore: Chiaraleggetroppo

Venti +5, mi divido tra Trieste e Forlì. Leggo libri, guardo film, penso troppo. L’amore della mia vita ha quattro zampe, il pelo nero e si chiama Kora. #SonoFattaPeggioDiMale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...