Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine – Chistmas edition!


Lascia un commento

Recensione: “Trevor”, James Lecesne.

Titolo: Trevor: non sei sbagliato, sei come sei.
Titolo originale: Trevor: a novella.
Autore: James Lecesne
Editore: Rizzoli
Pagine: 106
Anno: 2014

Sinossi
Trevor, tredici anni, è un inguaribile ottimista, una spirito effervescente ed entusiasta, un artista in erba che con la sua vita sogna di cambiare il mondo, proprio come Lady Gaga. A scuola, però, le sue passioni iniziano ad attirargli battutine e insulti, che nella sua limpida ingenuità Trevor non capisce, e così facendo contribuisce a rinfocolare. Abbandonato dagli amici, frainteso dal mondo degli adulti, genitori compresi, Trevor si ritrova presto affibbiata l’etichetta di gay. Una storia che si ripete spesso in molte scuole del nostro Paese. Per fortuna, però, nel caso di Trevor questo è solo l’inizio.

Continua a leggere


Lascia un commento

MiniReview: “La cerca del Drago”, Anne McCaffrey.

Titolo: I Dragonieri di Pern/La cerca del drago (Pern #2)
Titolo originale: Dragonquest (Pern #2)
Autore: Anne McCaffrey
Editore: Nord
Pagine: 466
Anno: 1971

Giudizio: ★★★★☆

Sinossi
Ogni duecento anni il pianeta Pern viene sfiorato da uno strano corpo celesteche, propagando spore minacciose, distrugge tutto ciò con cui viene incontatto. Per scongiurare questa ciclica catastrofe i coloni hanno creato unanuova specie: i Draghi, possenti creature alate che solcano i cieli in unadimensione attraverso lo spazio e il tempo. Ma ultimamente i Fili invasori sembrano avere cambiato strategia: giungono dallo spazio interplanetario aintervalli sempre più imprevedibili e ciò rende sempre più difficileincontrarli a mezz’aria, a cavallo dei Draghi, per distruggerli. Ma, se i Draghi sono in grado di viaggiare attraverso lo spazio e il tempo, perché non organizzare una spedizione sulla Stella Rossa per sbaragliare i nemici?

Nel momento in cui ho posato il primo volume di questa saga immensa, sapevo già con certezza che mi sarei fiondata sul secondo e che non lo avrei mollato fino alla sua conclusione. La cerca del drago è un romanzo che parla, sopra ogni altra cosa, di scoperte, scientifiche e personali, modulandone il racconto attraverso una maggiore focalizzazione su personaggi rimasti all’ombra di F’lar e Lessa, i protagonisti indiscussi del primo volume: F’nor, il fratello del comandante del Weyr di Benden, e Brekke, una delle Dame del Weyr di Fort. Mentre il loro rapporto evolve alla luce di un sentimento ancora acerbo, gli abitanti di Pern riscoprono le tecnologie dei coloni originari, vengono a conoscenza delle – adorabilissime, e ne voglio una grazie – lucertole di fuoco, s’ingegnano a loro volta in nuove invenzioni e si adoperano per recuperare conoscenze credute perdute. La lotta ai Fili è onnipresente, come ne Il volo del drago, ma questa volta il nocciolo della questione è politico piuttosto che organizzativo e ha il suo fulcro nell’acre dissenso scaturito tra due visioni contrastanti – quella dei Dragonieri e degli Antichi Dragonieri, portati nel tempo presente da Lessa. Non c’è una trama vera e propria (per questo non ho cercato di riassumerla, mica me ne son dimenticata!), quanto piuttosto un concatenarsi di piccoli episodi che suggeriscono più l’impressione di una quotidianità che non una vicenda con un inizio e una fine ben definiti – al solito, si conferma la mia regola personale in base alla quale il secondo libro è sempre un libro di passaggio, e di conseguenza è più brutto di tutti gli altri perché serve a collegare due momenti distinti. C’è stato persino un momento in cui mi sono chiesta se la McCaffrey avesse davvero ancora qualcosa da dire, sul suo universo, o se avesse scritto unicamente per il gusto di farlo. Il libro risente, in una certa misura, della mancanza della continua tensione che ha caratterizzato Il volo del drago, non fosse che, se non altro, la presenza delle lucertole di fuoco riequilibra in buona misura la marginalizzazione dei draghi veri e propri. Al di là di tutto è un bel libro, che si legge rapidamente e che in maniera un po’ goffa risponde un po’ a tutti i grandi interrogativi rimasti in sospeso alla conclusione del primo romanzo del ciclo. E, al contempo, non manca di aprirne altri, lasciando a Il Drago bianco il compito di trovar loro una giusta chiusura.
Un episodio particolarmente straziante? Il primo volo nuziale di Wirenth, compagna di Brekke. Difficile dimenticare la drammaticità di quelle pagine, dove lo strazio, la pena, la rabbia e la desolazione sono tratteggiate con una delicatezza strepitosa.


1 Commento

#36 Teaser Tue—Thursday!

Martedì l’ho saltato, per annunciare l’apertura delle votazione di #ADateWithThePerfectBookFriendqui trovate il post dove votare e qui quello dedicato al mio candidato, Ronan Lynch -, ma oggi non si scampa: è giornata di teaser, rigorosamente spoiler-free e dritto dalle pagine di Gravity, di Melissa West. Ora, lo so di aver più e più volte dichiarato di voler aspettare prima di affrontare anche questa saga, ma cosa vi devo dire? Sono debole e, complice la pubblicazione di Collide tre giorni fa, non ho saputo resistere al richiamo dello sci-fi distopico. E sono stata pure punita, perché devo pure ammettere che per quanto trama e ambientazione siano formidabili, sto faticando per trovare una connessione con i protagonisti. Non so se sia dovuto a una mia mancanza di concentrazione o ad altro, ma continuo ad avere la sensazione che mi sfugga qualcosa di fondamentale. Vedremo come va a finire, nel frattempo vi lascio con l’estratto!

And then we’re alone, Jackson and me, watching each other, both unsure of what to say next. I walk back toward my house, knowing I don’t have long before Mom calls me inside, and sit down on the porch swing that hangs below our deck. Jackson stops in front of me, close enough so when I rock forward our knees touch.
“What happened today? Everything was fine last night. What happened? Was it the attacks? Do you feel like I’m…” He runs a hand through his hair.
I look up at him, fully absorbing him. “No. It isn’t that. It’s… I don’t know. I just feel so unsure.”
“We’ll get the strategy, Ari. Don’t worry. We’ll get it.”
I clear my throat and glance away. “That’s not what I’m unsure of.”
He seems to consider this for a moment, then kneels on the ground in  front of me so we’re eye to eye. “I remember when this happened,” he says, brushing a finger over a large scar on my left knee. “You were ten and carelessly walking on the edge of your bed with socks on. You slipped and sliced your knee open on the bed corner.”
“How do you…?”
“Five stitches if I remember.” He raises his eyebrows.
“But they were useless because it was all better the next morning. I told my mom I had superpowers. She let me pretend to heal her for the rest of the week.” I smile at the memory, and then realization hits. “It was you, wasn’t it?”
“And this one,” he says, pointing to a tiny scar on my elbow, “happened a year ago. That one worried me. What were you doing on the roof, anyway? You slipped and fell into that big oak over there. You could have broken something, but instead just got a large gash on your arm.”
“Why did you do it? Heal me, I mean.”
“I’ve always looked out for you.”

In the future, only one rule will matter.
Don’t. Ever. Peek.
Seventeen-year-old Ari Alexander just broke that rule and saw the last person she expected hovering above her bed — arrogant Jackson Locke, the most popular boy in her school. She expects instant execution or some kind of freak alien punishment, but instead, Jackson issues a challenge: help him, or everyone on Earth will die.
Ari knows she should report him, but everything about Jackson makes her question what she’s been taught about his kind. And against her instincts, she’s falling for him. But Ari isn’t just any girl, and Jackson wants more than her attention. She’s a military legacy who’s been trained by her father and exposed to war strategies and societal information no one can know — especially an alien spy, like Jackson. Giving Jackson the information he needs will betray her father and her country, but keeping silent will start a war.

[GoodReads]


1 Commento

A Date with the perfect bookfriend: le votazioni.

Amyche!
Sono trascorsi esattamente dieci giorni da quando è stato pubblicato il primo, superlativo manzo di questa iniziativa ad alto tasso di testosterone. Abbiamo svelato le nostre carte, ci siamo giocate i nostri assi nella manica e abbiamo cercato di proporvi il perfetto appuntamento per questo San Valentino imminente.

Adesso tocca a voi.

Da oggi fino al 13 febbraio avete la possibilità di votare il vostro preferito: tutto quello che vi serve è un account google, tramite cui esprimere una sola preferenza nel form sottostante – dovesse capitarvi di avere problemi nel visualizzarlo, cliccate qui!

I candidati ormai li conoscete, li avete incontrati sui nostri blog e continuate ad incontrarli nella vostra timeline su Facebook a causa della nostra propaganda spietata (altrimenti detta spam ad alto contenuto ormonale), se proprio però ancora non siete convinte qui trovate un recap che vi metterà in crisi – parola mia – a cura di queste due personcine adorabili che sono Pamela e Alessandra, de Il cibo della mente.

Vi ricordo anche che il 14 febbraio, oltre ad essere annunciato il vincitore, saranno annunciati anche i nomi di chi, tra di voi, si è aggiudicato uno dei favolosi premi messi in palio nel giveaway più gustoso dell’anno. Quindi votate votate votate e partecipate: siete ancora in tempo per tentare la sorte!

“It’s awake,” he said. Lifting his hand, he pressed the tiny body to his cheek so that he could feel the flutter of its rapid heartbeat against his skin. Blue was staring at him, so he offered it to her.
“You can feel its heart that way.”
She looked suspicious.
“Are you for real? Are you messing with me?”

“How do you figure?”
“You’re a bastard, and this doesn’t seem like a typical bastard activity.”
He smiled thinly. “Don’t get used to it.”
— Maggie Stiefvater, Dream Thieves.

#VoteForRonan
#ADateWithThePerfectBookFriend


2 commenti

Book Blitz: “Collide”, Melissa West

Cucù, sorpresa! Ritorno su questi schermi, con un blitz improvviso per parlarvi del terzo volume di una trilogia che mi sta incuriosendo moltissimo e che conto di affrontare non appena il carico di libri arretrati si sarà alleggerito un minimo.
Che ve ne pare? La conoscete già? Oggi esce il terzo volume, quale occasione migliore per scoprirla?

Titolo: Collide (The Taking #3)
Autore: Melissa West
Data di pubblicazione: 9 febb. 2015
Editore: Entangled Teen
Pagine: 320

Sinossi
Military legacy Ari Alexander has survived alien spies, WWIV, and a changing world order. But when the new leader of Earth uses Jackson—the only boy she’s ever let herself care about—to get to her, Ari has no choice but to surrender.
To free Jackson, she agrees to travel to the national bases to train others to fight. What she discovers is a land riddled with dying people. Ari has the power to heal by turning the fighters into aliens—half-breeds like her. If she succeeds, together, they have a chance at overthrowing the alien leader, Zeus. But if she fails, everyone she holds dear will be wiped away forever.
Once again, everything Ari’s come to believe is thrown into question. In a world of uncertainty, loyalties are tested, lies are uncovered, and no one can be trusted. If Ari and Jackson have any hope at survival and at preserving a life for the future, they must fight the final war with their eyes wide open.

La saga

Gravity (The Taking #1):
|| Goodreads || Amazon || B&N || Kobo ||

Hover (The Taking #2)
|| Goodreads || Amazon || B&N || Kobo ||

Collide (The Taking #3)
|| Goodreads || Amazon || B&N || Kobo ||

My gaze drifts over to Jackson to find him watching me, his blue-green eyes no longer beaten, but strong. Alive. Raging.
I walk over and press my hands to the glass, my eyes never leaving his. In them I see everything he’s thinking and feeling. His anger at Kelvin. His sadness at losing Mami. His love for me, an unwavering fire inside him. And then I see his determination, so clear it’s as though I’m thinking it myself—he’s going to kill Zeus.
It’s time to begin.
Jackson nods once to me, and I grip the glass tighter, feeling its composition, and then the glass vibrates, harder and harder. Law goes still. I draw a breath, my focus on the boy I love and his raging eyes, and then a tiny crack splits out from my right pinky finger like a spider web across the glass, splitting again and again. Another starts from my left hand and I lean farther into the glass, imagining Jackson and me back on Loge, Emmy and Mami, and then the window bursts, the glass shooting out in a thousand directions.
Jackson stands slowly, effort etched into his face, the muscles in his arms flexing. The door to his room starts to open, and my gaze flashes over, every fiber in me focused on keeping it shut.
“They’re coming,” I say.
“It doesn’t matter,” Jackson replies, his voice like a warm blanket over my heart, soothing the ache that’s been there since he disappeared. The ache I feared would never go away. “They can’t contain us. They will never contain us.”
— Collide, Melissa West


Melissa West writes young adult and new adult novels for Entangled Teen and Embrace and Penguin/InterMix. She lives outside of Atlanta, GA with her husband and two daughters and spends most of her time writing, reading, or fueling her coffee addiction.
She holds a B.A. in Communication Studies and a M.S. in Graphic Communication, both from Clemson University. Yeah, her blood runs orange.

||  Home Page || GoodReads || Twitter || FaceBook ||

GIVEAWAY!
Clicca qui per partecipare all’estrazione di un premio for-mi-da-bi-le!

“I thought I’d never see you again,” I whisper. “I thought you were…” I can’t bring myself to finish the thought.
He shakes his head, his eyes still on mine. “I would find you.”
“But what if—”
“You’re all I have now, all I need. I would find you.” And then his hands are in my hair, securing me to him, his lips on mine. A combination of a sigh and a sob bursts from my mouth and then he’s lifting me up, my legs wrapping around his waist as he carries me to my bed, never letting his lips leave mine. He kisses me like it’s the last kiss we’ll have, like he needs me to breathe. And I can’t get enough.
We lose ourselves in each other; exploring all the places we’d never paid attention to before. I slip off his shirt and kiss a trail down his back, up his side, loving how even now, broken by the pain of losing Mami, he is still beautiful. Even more beautiful.
He lifts me up so he can tug off my shirt and then we’re lying in bed naked, a sheet over us as we allow our bodies to meld together, everything else gone but this moment. But us.
— Collide, Melissa West

Book Blitz organizzato da
YA Bound Book Tours


Lascia un commento

Recensione: “Con un poco di zucchero”, Chiara Parenti.

Ancora tre ore e mezza di treno davanti a me, e solo due alle spalle: il viaggio della speranza non è neanche a metà. Vi lascio con la recensione di oggi, nella speranza che il vostro lunedì sia più entusiasmante del mio!

Titolo: Con un poco di zucchero
Autore: Chiara Parenti
Editore: Rizzoli
Pagine: 150
Anno: 30 ottobre 2014

Sinossi
A trent’anni suonati Matteo Gallo, aspirante scrittore senza soldi e senza speranze, è costretto a vivere con la sorella Beatrice e “loro”, Rachele e Gabriele, i due scatenatissimi nipotini. Nessuna delle tate finora ingaggiate è riuscita a domarli. Ma ecco che, come per magia, un pomeriggio di fine settembre, un forte vento che spazza le nubi dal cielo porta tata Katie.
Beatrice e i suoi bambini restano subito incantati da questa ragazza inglese un po’ stravagante e scombinata, che fa yoga, mangia verdure, va pazza per i dolci… e che con le sue storie fantastiche e i suoi giochi incredibili è in grado di cancellare l’amaro della vita. Matteo invece cercherà (o crederà) di sottrarsi al suo influsso: ma sarà tutto inutile, perché Katie compirà su di lui la magia più grande. Quella dell’amore.
Dall’autrice del romanzo rivelazione dell’estate 2014 “Tutta colpa del mare (e anche un po’ di un mojito)” una nuova, divertente e supercalifragilistichespiralidosa storia d’amore, che fa rivivere il mito di Mary Poppins.

Continua a leggere


39 commenti

A date with the perfect bookfriend #6: Ronan Lynch.

Buon San Val— no, non ancora!
Scusate, ma tutta questa atmosfera da appuntamento perfetto con il bookboyfriend perfetto mi sta dando un po’ alla testa. E dire che solitamente il 14 febbraio per me è una giornata come le altre… il più delle volte non usciamo neppure, il mio ragazzo ed io. Magari neanche ci vediamo, non lo so, sinceramente non saprei davvero dire e questo dovrebbe darvi un’idea della rilevanza che do a questa festa! Quest’anno, però, ci sono un sacco di validi argomenti (cit.) per tenere gli occhi ben aperti e le orecchie rizzate – e lasciatevelo dire, il giveaway non è che la ciliegina sulla torta di un’iniziativa che da sola è sufficiente a mandare in brodo di giuggiole chiunque.
A Date with the Perfect Book Boyfriend, nel caso ancora non l’abbiate capito, è un’iniziativa organizzata da Anncleire di Please Another Book, Alex & Pam di Il Cibo della Mente, Cee di Se Solo Sapessi Dire, Chiara di Chiara Legge Troppo, Erika di Wonderful Monster, Franci di Coffee and Books, Lorena di Petrichor, Maria Cristina di Chronicles of a bookaholic & Susi di Bookish Advisor.
Per nove giorni, uno al giorno, vi proporremo i nostri fidanzati di carta del cuore, raccontandovi perché e come sono riusciti a farci innamorare e immaginando per voi che appuntamento vi proporrebbero per festeggiare la festa dell’amore – e della cioccolata – perché, come ha scritto Annclaire “ogni manzo ha qualcosa di speciale”. E sarà compito vostri decretare il migliore, dal 9 al 13 febbraio. Il 14 febbraio, infine, annunceremo il Signor Manzo per eccellenza, quello con cui trascorrere un appuntamento indimenticabile.

CALENDARIO

1 febbraio – Anncleire su Please Another Book
2 febbraio – Maria Cristina su Chronicles of a bookaholic
3 febbraio – Lorena su Petrichor
4 febbraio – Erika su Wonderful Monster
5 febbraio – Cee su Se Solo Sapessi Dire
6 febbraio – Chiara su Chiara Legge Troppo
7 febbraio – Franci su Coffee and Books
8 febbraio – Alex e Pam su Il Cibo della Mente
9 febbraio – Susi su Bookish Advisor

9/13 febbraio – votazioni

14 febbraio – annuncio del bookboyfriend vincitore e estrazione giveaway

Continua a leggere