Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine – Chistmas edition!


1 Commento

Recensione: “Cercando Alaska”, John Green.

Titolo: Cercando Alaska
Titolo originale: Looking for Alaska
Autore: John Green
Editore: Rizzoli
Pagine: 299
Anno: 2010

Giudizio: 4/5

Sinossi
Miles Halter, sedici anni, colto e introverso, comincia a frequentare un’esclusiva prep school dell’Alabama. Qui lega subito con Chip, povero e brillantissimo, ammesso alla scuola grazie a una borsa di studio, e con Alaska Young, divertente, sexy, attraente, avventurosa studentessa di cui tutti sono innamorati. Insieme bevono, fumano, stanno svegli la notte e inventano scherzi brillanti e complicati. Ma Miles non ci mette molto a capire che Alaska è infelice, e quando lei muore schiantandosi in auto vuole sapere perché. È stato davvero un incidente? O Alaska ha cercato la morte?

Continua a leggere

Annunci


Lascia un commento

Odiavo lo sport. Odiavo lo sport,  odiavo, odiavo quelli che facevano sport, odiavo quelli a cui piaceva guardarlo, e odiavo chi non odiava quelli che lo facevano o cui piaceva guardarlo. In terza elementare – l’ultimo anno in cui si gioca a minibaseball – mia madre voleva che facessi delle amicizie, così mi obbligò a entrare nella squadra dei Pirati di Orlando. Mi feci degli amici eccome: una masnada di bambini dell’asilo. Non fu un gran passo avanti, se l’obiettivo era inserirmi fra coetanei. Fu soprattutto perché come statura sobrastavo gli altri giocatori se quell’anno per un pelo non entrai nella formazione ufficiale. Quello che mi soffiò il posto,  Clay Wurtzel, aveva un braccio solo. Io, ragazzino di terza elementare più alto della media e con tutte e due le braccia, stracciato da Clay Wurtzel,  bambino dell’asilo. E mica fu per la storia “lascialo vincere,  è senza un braccio, poverino”. Clay Wurtzel aveva una botta micidiale,  mentre io mancavo la palla anche quando era ferma. Una delle cose che mi attiravano di Culver Creek era – mio padre me l’aveva garantito – che ginnastica era una materia facoltativa.