Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine – Chistmas edition!


Lascia un commento

Spotlight: “VirtNet Runner – Il giocatore”, James Dashner.

Buongiorno bestioline!
Mi sono lasciata alle spalle una mattinata bella densa di progetti, riprese e impegni universitari, l’ultima prima delle vacanze e sto drammaticamente rimandando il momento in cui dovrò pulire casa da cima a fondo e iniziare a preparare la valigia. Cioè. LA VALIGIA. Una pratica barbara che nel 2015 dovrebbe essere risolta in maniera rapida indolore, senza passare le ore fissando l’armadio, sperando magicamente che si riempia da sola e in maniera intelligente. Mi capirete se dico che preferisco ignorare la questione per un altro po’, dedicando invece il mio tempo ad una nuova uscita che mi ha lasciata piacevolmente di stucco. James Dashner, infatti, è uno degli autori di tutta #CasaLeggiamoTroppo, nonché autore della saga che mio padre mi ha platealmente spoilerato, senza saltare neanche uno dei tre libri. Immaginate la mia gioia quando ho avuto modo di sapere che la Fanucci pubblicherà il 2 aprile il primo volume di una nuova serie! Curiosi? Diamo un’occhiata più approfondita.

Titolo: VirtNet – Il Giocatore (The Mortality Doctrine #1)
Titolo originale: The eye of minds (The Mortality Doctrine #1)
Autore: James Dashner
Editore: Fanucci Editore
Pubblicazione: 2 aprile 2015
Prezzo: 14,90

Michael è un gamer, e come la maggior parte dei gamer, spende più tempo nella VirtNet che nel mondo reale. La VirtNet è una totale immersione del corpo e della mente nel mondo virtuale, e crea dipendenza. Grazie alla tecnologia, chiunque abbia un bel po’ di soldi può sperimentare mondi fantastici, rischiare la propria vita senza essere mai in pericolo o semplicemente spassarsela con i propri amici virtuali. E più si hanno doti da hacker, maggiore è il divertimento. Perché preoccuparsi di seguire le regole quando la maggior parte di esse non ha senso? Eppure, alcune sono state create per una ragione: la tecnologia può essere pericolosa. Un gamer sconosciuto è andato oltre ogni limite, tenendo in ostaggio altri gamer nella VirtNet. Gli effetti sono devastanti: tutti i gamer ostaggi finiscono per essere dichiarati cerebralmente morti. Quali sono i motivi che spingono il misterioso gamer ad agire in questo modo? Il governo sa che per acciuffare un hacker ci vuole un hacker. Il prescelto è Michael, ma il rischio è enorme. Se accetta la sfida, Michael sa di dover andare oltre le regole della VirtNet e affrontare pericoli e predatori che una mente umana non riuscirebbe neanche a immaginare. E sa che il confine tra gioco e realtà potrebbe essere cancellato per sempre.

Mettetevi comodi e godetevi il viaggio – ma ricordate, non è reale!
— The Guardian

Una grande avventura, da leggere e in cui perdersi…
— Teen Reads

Intrigante, no? Fortuna il 2 aprile è dietro l’angolo, perché sostenere che smanio al pensiero di poterlo leggere è riduttivo. Cosa vi pare? Lo leggerete?

Annunci